Giro per la cittá

Petrópolis Imperiale ispezione

Salita allá montagna in cui godremo di uma meravigliosa vista panorâmica, dove troveremo il museo imperiale Che ospita gli oggeti personali di don Pedro II. Visita allá cattedrale e zone turistiche della città.Partenze previste il Martedì,il Gioverdì e il sabato.

sac@lairatours.com.br

Intorno Petrópolis

La storia della città è iniziata nel 1830, quando D. Pedro I si è incantato con il clima e la bellezza della Mata (foresta) Atlântica ed ha acquisito la Fazenda do Córrego Seco. Le terre sono andate in eredità a D. Pedro II e hanno dato origine a Petrópolis il 16 marzo 1843. Il progetto urbanistico, ritenuto all’avanguardia ai tempi, può ancora essere apprezzato, quando si cammina per le strade del Centro Storico, una volta sede della Fazenda.

Costruita per essere la sede della Corte, Petrópolis sfoggia ancora oggi la maestà tipica delle città che hanno fatto storia. Le ville dei baroni, visconti e conti, nelle vicinanze del Palazzo Imperiale - oggi un bel museo - rivelano lo stile di vita di un periodo romantico e aristocratico, periodo dei ricevimenti lussuosi, della raffinatezza e del potere.

Non sono solo le tracce dell’Impero che affascinano e richiamano l’attenzione nella città. Anche la natura ha lasciato qui i suoi segni imponenti. Nella regione si trova il Parco Nazionale della Serra dos Órgãos, all’interno di cui c’è la nota formazione rocciosa denominata "Dedo de Deus" (Dito di Dio). Sentieri e gite a cavallo portano i turisti a scoprire una vegetazione rigogliosa, orchidari, cascate, valli e monti che offrono delle vedute meravigliose e momenti d’avventura.

È d’obbligo visitare il Museo Imperiale, la Casa di Santos Dumont, il Quitandinha, il Palazzo di Cristallo e le case del Barone di Mauá, Princesa Isabel, Rui Barbosa, e il Palazzo Rio Negro, residenza estiva dei presidenti della Repubblica.

Attrazioni

Museo Imperiale
In stile neoclassico, la villa era l’antico Palazzo Imperiale che D. Pedro II ha fatto costruire nel 1848. I giardini disegnati da Jean Baptiste Binot sotto l’orientamento personale dell’Imperatore, meritano rilievo. Oltre a custodire gli oggetti e i mobili del palazzo, il Museo riunisce delle preziosità del Brasile Imperiale come, per esempio, la corona di D. Pedro II. Sul posto c’è anche una pinacoteca e l’Archivio Storico del Museo Imperiale.

Palazzo di Cristallo
Ha la struttura metallica e sigillatura in vetro; è stato fabbricato in Francia. È un esempio perfetto del nuovo stile architettonico sorto con la Rivoluzione Industriale. È stato palcoscenico di diversi balli sin dalla sua inaugurazione il 2 febbraio 1884. La Principessa Isabel ha firmato nel pallazzo la liberazione di 103 schiavi poco prima dell’abolizione della schiavitù.

Palazzo Quitandinha
Il nome Quitandinha (piccolo negozio di ortifrutti) deriva dal fatto che all’inizio del secolo i viaggiatori vi si fermavano per mangiare e riposarsi. È un palazzo impressionate, in stile normanno, con 50.000mq d’area costruita e a 6 piani. L’arredamento è di Dorothy Drape, scenografa che ha fatto epoca a Hollywood. Il Quitandinha racconta la storia degli anni dorati della radio, dei casinò e delle commedie. È sorto nel 1944, come un lussuoso hotel-casinò.

Eventi

Bauernfest (junho)
La festa è un omaggio alla colonizzazione tedesca e offre molta musica, cibo e danze tipiche. L’evento è il secondo più grande dello Stato e ha luogo in un borgo costruito nei dintorni del Palazzo di Cristallo.

Esposizione Agrozootecnica (aprile)
L’esposizione avviene ogni anno al Parco Municipale, dura una settimana e riceve migliaia di partecipanti.

Natale
È a festa preferita dalla città. Petrópolis viene adornata con milioni di lampadine multicolori. Concerti di cori e precessioni con le candele hanno rilievo nella Città Imperiale, in questo periodo.

Fonte:Ministério do Turismo